Un pappagallo volò sullIjssel

 15 posts
User avatar
Posts: 42
Location: South Sudan

Easpost, 19.03.2017 12:26

Un pappagallo volò sullIjssel




Description:

File Size: 31 mb
Rep+ and enjoy

RAR file contains

1. Un pappagallo volò sullIjssel.pdf
2. ReadMe.Important!.txt
3. Un pappagallo volò sullIjssel.mobi
4. Un pappagallo volò sullIjssel.epub
5. Un pappagallo volò sullIjssel.doc


VirusTotal.com Scan

SHA256: f52e819ddaa98195f2ccbf12414d0f2446fa8bb9f3121563e5c84a12e75b2917
File name: Un pappagallo volò sullIjssel.rar
Detection ratio: 0 / 53 / Seems to be clean

Ebook Details:

Memed, Pari, Lina, Khalid, un ex-colonnello siriano, questi sono gli indimenticabili protagonisti del nuovo romanzo di Kader Abdolah, immigrati che il caso ha condotto in Olanda, uomini e donne scissi tra passato e presente, diversità e desiderio d’integrazione. Parlare con il fiume faceva parte della tradizione orientale. Ora Atefe si confidava con lIJssel, ma questo fiume olandese non rispondeva Lungo le placide sponde del fiume IJssel, quattro paesini dell’Olanda profonda si ritrovano ad accogliere un gruppo di rifugiati. Provenienti da diversi angoli del Medioriente ma uniti dalla comune cultura islamica, sono i primi stranieri ad arrivare negli anni ’80 in questi centri di rigorosa tradizione protestante, incontrando la spontanea solidarietà dei locali e un nuovo mondo che li obbliga a interrogarsi sulla propria identità. Dall’affascinante Memed, che allaccia una difficile relazione con un’olandese, all’interprete Lina, che si adopera per l’integrazione fino a essere eletta in Parlamento, a Khalid, discendente da una famiglia di miniatori del Corano, che si fa strada come restauratore museale e «pittore di gay». Dai fieri «dodici anziani» che tengono vive le antiche radici, alla ribelle Pari, che lascia il marito, studia l’olandese e comincia a scrivere per un giornale, pagando a caro prezzo la propria emancipazione. Ma le nuove ondate di profughi e populismi, l’11 settembre e l’omicidio di Theo van Gogh rompono i loro precari equilibri. In un imponente romanzo corale Kader Abdolah racconta dall’interno, con gli occhi degli immigrati, l’Olanda della proverbiale tolleranza che degenera in contrapposti radicalismi. E trasportando nell’Europa di oggi la poesia delle fiabe persiane, affida al pappagallo di una vecchia guaritrice olandese il ruolo di testimone delle umane vicende e mediatore, attraverso la letteratura, tra Oriente e Occidente. Mentre la Storia scorre inarrestabile come il fiume IJssel, a cui i profughi, per antica usanza, continuano a confidare sogni, dolori e paure, attendendo speranzosi una risposta.



Related Topics


User avatar
Posts: 49

Reave1994, 26.03.2017 15:08

Another ABSOLUTELY SPECTACULAR share... THANKS sony!!! +5 Reps Added For You!!!
User avatar
Posts: 459

Thallow2000, 06.04.2017 01:56

Keep those awesome shares coming.
User avatar
Posts: 141

Yousin91, 14.04.2017 22:03

thanks in advance for the update